CON-FUSIONE

Confusione_3” Confusione mi dispiace se sei figlia della solita illusione” così cantava Battisti e così appare guardando le ultime vicende riguardo alla fusione tra il Comune di Saludecio Mondaino e Montegridolfo . Questo porterebbe, secondo quanto dice la legge, a vantaggi economici notevoli .
Ora per Riziero Santi ( Presidente dell’Unione della Valconca ) spetta un compito molto infausto, muoversi tra i delicati equilibri di questi tre comuni che dovrebbero formare una comunità di circa 5500 anime con un progetto di fattibilità entro la fine del mese . Una cosa è certa entro il 31 dicembre 2016 le fusione devono essere decise !Da quanto si era appreso anche dal sito del Comune di Saludecio già nel 2013 lo stesso , aveva iniziato ad attuare alcune “prove tecniche di trasmissione” con il Comune non contiguo di Coriano. Quest’ultimo sempre pronto e schierato con Riccione nel mettere il bastone tra le ruote per una possibile unione tra i comuni della Valconca, si era detto già allora pronto addirittura a demandare ” ad interim” tutto il proprio potere allo stesso Riccione , ma ora gli assetti politica sono cambiati sia a Coriano sia nel Comune rivierasco . Si aggiunga che il sindaco di Saludecio si era senpre mostrato contrario a una qualsiasi ipotesi di fusione . E perché mai? Cosa perderebbe se poi entra a tutto titolo , come logico che sia, in unione con la Valconca dove Morciano ne diventerebbe il fulcro? I sindaci monocolore parlano sempre che in ottica di fusione bisogna superare i vari campanilismi, ma a loro volta sono riusciti a superarli? È vero che la decisione finale deve passare attraverso un referendum dei cittadini , ma il parere del ” popolo” non è vincolante secondo quanto descritto dalla legge di riordino per un ambito territoriale ottimale(ATO) . Noi vogliamo ricordare ai cittadini della Valconca , che l’ambito ottimale per i comuni territoriali di” Rimini sud” è l’unione di 14 Comuni!

Noi ci siamo sempre schierati, per affinità : storiche turistiche logistiche economico-produttive e amministrative, verso un ambito a 10 . Con una Unione tra Montefiore fuso con Gemmano , Montescudo già apparentemente fuso con Montecolombo e i tre succitati comuni fusi in uno , San Clemente che potrebbe benissimo fondersi con Morciano più il Comune di San Giovanni ( porta della Valconca) . Ultima perplessità è per quest’ ultimo comune per il quale il sindaco Morelli sta attuando una unione ( meglio dire : incorporazione ) di servizi, poco chiara , con Cattolica e che lo stesso anche se afferma da un lato di avere porte aperte a tutti nell’ascoltare, dall’altra per ora possiamo solo riscontrare in lui , una bocca molto molto cucita. Ad maiora , quindi !

L’INNOMINATO

Annunci