La buona Politica

Esiste una netta differenza, purtroppo percepita ancora da poche persone, fra la buona Politica e la politica con la “p” minuscola. E’ bene ricordare che la politica non è una cosa astrusa, extraterrestre ad appannaggio di pochi, che non hanno meglio da fare nella vita, ma come insegnavano i greci  indica l’insieme delle attività che hanno a che fare con la vita pubblica, il governo, i rapporti fra governanti e governati ed appartiene a tutti i cittadini. La buona politica cerca di amministrare nell’interesse (vero) di tutti o per lo meno di quanti più cittadini possibile. Il recupero di 500.000 euro,  dati per persi (da chi?) e che invece ora potranno essere utilizzati per la cittadinanza, evidenziano un ottimo lavoro svolto dall’amministrazione Ciotti e da tutto il suo staff, che dimostra  in modo inequivocabile che la buona politica a volte può portare a dei risultati inaspettati.  Fosse la volta buona che si comincia ad amministrare per  i tanti e non per i pochi?

Rise like lions after slumber
In unfathomable number
Shake your chains to earth like dew
Which in sleep have fallen on you –
Ye are many, they are few
”.  (The Mask of Anarchy)

@lightmyfire

Annunci

Lassu’ dove non osano i piccioni

Dopo l’edizione dei record della 31° edizione della Festa delle Streghe, ovviamente autocertificata, dopo il non incendio sulla sommità della Torre Civica e già su questo si potrebbe parlare per ore, anche alla luce dei recenti articoli modello: “incendio?! Ma quale incendio? Dove?” apparsi sulla stampa locale (se si fosse sospettosi verrebbe da chiedersi perché tutto questo depistaste, minimizzare…), il post festa non manca di riservare sorprese e materiale su cui riflettere.

Oggi parliamo di guano e per la precisione di guano di piccione. Dalle immagini si possono ammirare tre stampe che saranno ben costate 400/500 euro, perfettamente imbrattate dai “ricordini” dei suddetti volatili che ivi sulla sommità trovano ristoro e supporto per le loro deiezioni. Non c’è che dire, un’ottima immagine che la Porta della Valconca riserva ai fruitori di tal beltade. Quanta vede virtù, quanta beltade Chi gli occhi mira. (Petrarca canz. 6. 8)

Naturalmente la colpa è dei piccioni, mica si vorrà far cadere la responsabilità (almeno morale) su chi abbia avuto questo lampo di genio nel collocare quelle opere d’arte fotografica in quel  preciso punto, non pensando che quei dolci pennuti l’avrebbero eletta a loro latrina personale.

Le malelingue nonché spesso difensori (dis)interessati di queste imbarazzanti  situazioni avranno sicuramente da ridire su queste “monotone” osservazioni, ma qualcuno comincia a dubitare se sia utile spendere soldi pubblici che alla fine producono questo risultato.

@Cattivik

Il Ballo delle Streghe

A San Giovanni in Marignano, si è da poco conclusa l’infuocata trentesima edizione (sicuro?), e puntuali come ogni anno cominciano i balletti delle cifre, 50.000 presenze in 5 giorni per l’edizione 2018, “10.000 presenze a sera (per 5 sere ndr), 30.500 mq di superficie espositiva ed un paese intero che si prepara per un anno“ , per l’edizione 2017 (fonte: riminitoday), 30.500 metri quadri di superficie espositiva e una stima di 50-60mila presenze complessive. Questi i numeri dell’evento 2016“ (fonte: riminitoday).

Insomma ogni edizione è da record ma Continua a leggere