UN PAESE COL CERINO IN MANO II

Nello scacchiere dell’entroterra, la Porta della Valconca alias San Giovanni in Marignano, gioca ancora di rimessa o meglio come spesso accade non gioca proprio, essendo l’amministrazione Morelli, candidata per il bis, in altre faccende affaccendata.

L’adesione al progetto Valle dei Teatri nel dicembre 2016 (https://www.altarimini.it/News93965-in-valconca-approda-la-valle-dei-teatri-progetto-per-migliorare-il-servizi-offerto-allo-spettatore.php?fbclid=IwAR0L9byL-J_niqYDn23gkk0pivGRQ-qH7Z8IMs9Yq6sAvA3nCDf9Lt2fG5U), faceva ben sperare per vedere finalmente nascere e crescere un sistema turistico e artistico di Valle, ma da allora non si hanno più avute notizie di altre iniziative degne di attenzione. Sorvoliamo su “Incontri di Valle” (https://www.altarimini.it/News114271-valconca-le-sue-risorse-e-gli-sviluppi-economici-un-incontro-al-teatro-massari-di-san-giovanni.php?fbclid=IwAR0xe3qSShoAbrQi_FRZLj0JqMn9GRWIF99BUuGdnGWaCX4rv26dPRE5w2k) finito come sappiamo dopo appena 3 mesi (http://giornaledicattolica.com/cattolica-scintille-fra-regina-e-san-giovanni-bando-rigenerazione-urbana-il-leoncavallo-progetto-di-valore-dichiarazioni-degli-amministratori-di-san-giovanni-ci-lasciano-perplessi/?fbclid=IwAR03E3RI0FJ9CJMvXazwqPUUGoqSZLC7MnQHZi_Iym8sqK_qcZQI32AZu-Q)

E’ notizia di pochi giorni fa che quattro Comuni della Valconca, Morciano San Clemente Saludecio e Gemmano, si uniscono presentando un unico prodotto turistico per competere nei mercati. Per la prima volta, nell’ambito del piano “Case di Valle”, il territorio si presenta con un progetto unitario di promozione, con l’obiettivo di intercettare nuovi segmenti di attività commerciali.

Ovviamente in tutto questo manca il nome di San Giovanni in Marignano, nonostante le sue eccellenze territoriali avrebbero sicuramente dato un importante contributo al progetto.

Viene da chiedersi che senso abbia autoincensarsi nel dire quanto si è bravi a fare turismo, quanto sia bello il nostro territorio o siano di qualità le nostre aziende agro-alimentari, quando poi ci si fa sfuggire queste occasioni.

Cosa sia successo perché si sia rimasti fuori da questo progetto non è dato saperlo, ma sicuramente l’amministrazione Morelli ha perso un’altra importante opportunità per fare promozione in maniera organica. Forse l’amministrazione è ancora convinta che il ruolo di San Giovanni in Marignano sia con la costa, tanto d’aver ipotizzato in più occasioni la fusione con il Comune di Cattolica, escludendo il paese dalla naturale assegnazione nella Valconca.

Non sappiamo se Case di Valle avrà successo o meno, come si dice “i buoni progetti camminano solo su buone gambe”, ma una cosa è certa, San Giovanni in Marignano ancora una volta rimarrà da sola con la sua scatola di fiammiferi..

@Dartagnan

 

Annunci