Cocoricò ….nu te regghe più!

cocorico

In questi primi giorni agostani quello che sta tenendo banco in tutta Italia è la chiusura di una discoteca simbolo di quel che resta del “drogato ” turismo romagnolo. Se ci vengono a meno pure gli sballoni ormai viene compromessa persino l’immagine collettiva di una ” Riviera da sballo”.

Il tema è diventato per gli italici il rovente sole quotidiano e come sempre , tutti divisi stupefacentemente in tifoserie con le pance al sole e grattatina d’obbligo al sedere ; dai politici più o meno di professione, che scoprono l’esistenza delle droghe sintetiche fino al normale cittadino che si schiera pro e contro allo stop di ordine pubblico.

Improvvisandosi : questori alla Torquemada, politici terapeuti , sindacalisti incazzati, medici comportamentalisti  genitori-psicologi modello, figli esemplari e cazzari di ogni risma : dai Damocle più intransigenti ai più anarchici Bakunin .

La frase più gettonata per un sedicenne che si liquefa il cervello è  stata : ” cazzi suoi ” ! Ma si sa in Italia è da decenni che la solidarietà la si fa mandando un semplice Sms , dono 2 euro e mi tolgo dall’impiccio! Continua a leggere

Annunci